Archivio | sterquilinarie RSS feed for this section

784. Lasciamo perdere.

20 Dic

Ho creato due accùnt da jeri, ma tutte le volte che esco e cerco di rientrare non me li riconosce, dice che non esistono. Vedo che cosa posso fare per rimediare la situazione, ma sono pessimista.

Annunci

783. NO!!!

20 Dic

Non scrivetemi nemmeno lì: non funziona. Ossia, non mi riconosce la pass.

Mi sono fatto un altro accùnt, posticcio, o semitemporaneo, vediamo se serve: GiovanBattistaMarino@hotmail.com.

Quei quattro-cinque contatti veramente significatìvi che mi ritrovo sono pregati di scrivermi, o ri-scrivermi, lì, perché non ricordo esattamente gl’indirizzi mail, e non posso altrimenti contattarli. In specie Giuditta Russo, con cui la comunicazione s’è così rapidamente interrotta.

Abbraccj,

d.

781. Che cosa vuol dire?

19 Dic

È possibile che qualcun altro stia usando il tuo account

Per aiutarti a ripristinare l’accesso a melchiorregioja@hotmail.com, dobbiamo verificare che l’indirizzo sia tuo.

====================================

Questa specie di schermata è quello che mi compare quando cerco di usare melchiorregioja@hotmail.com .

Che cosa vuol dire? [E’ solo una cautela o veramente qualcuno è entrato nell’account? E chi?]

780. Ma che c’entra Capirone con la majonese?!

6 Nov

Termini di ricerca per 7 giorni con termine il 2012-11-06 (Riassunto)

Continua a leggere

776. Stats.

10 Lug

Intanto è venuto a trovarmi qualcuno che mi vuole tanto bene. 😀

Continua a leggere

766. Immortalato!

2 Feb

Dalle parole ai fatti: CronacaQui regala i primi sacchi a pelo (Se vuoi partecipare anche tu, scrivi a <a href=mailto:redazione.to@cronacaqui.it>redazione.to@cronacaqui.it</a>)

Prima  mi premeva raccontare un sogno di due notti fa, che si ricollega a quello della notte scorsa per motivi che parranno ovvj. Mi ricordo specialmente l’ultima parte del sogno. Disponevo di una camera da letto fatta grosso modo come quella a cui ero abituato, identica per quanto riguarda la bassa libreria a quattro comparti, a destra del letto – una sorta di comodino, se si vuole, ma lungo quanto il letto. Quello che mi occorreva fare in quel momento era risolvere una questione molto importante, ossia rivoluzionare concettualmente la disposizione dei libri. Il criterio che aveva dominato fino a quel momento, per quanto riguardava la scelta, si doveva alla presunta esigenza di avere letture leggère a disposizione nell’ora o due precedenti il sonno; e dunque soprattutto la scansia immediatamente a destra del guanciale era un coacervo di letture di scarso impegno, o stupide. Continua a leggere

668. Ho fame.

13 Nov

Stasera, al termine della presentazione di Remo Bassini, ho parlato alcuni minuti con Mario Bianco.

E poi ho vomitato, due volte.

😦