Archivio | “Introduzione allo spazio. Relazione del Comitato dei Consulenti Scientifici del Presidente Eisenhower. RSS feed for this section

634. Scheda: Varj, “Introduzione allo spazio. Relazione del Comitato dei Consulenti Scientifici del Presidente Eisenhower” [1958].

8 Ott

Varj, Introduzione allo spazio. Relazione del Comitato dei Consulenti Scientifici del Presidente Eisenhower. Stampatore APOLLON, per conto dello United States Information Service [, 1958]. Opuscolo di 24 pp. Contiene anche il testo d’un’Autorizzazione del Presidente all’esplorazione della Luna.

https://i2.wp.com/digilander.libero.it/fme/pic/introduzione.JPGNel novembre 1957 Eisenhower chiama James R. Killian, docente al Politecnico del Massachusetts, a coordinare il Comitato incaricato di collaborare col presidente a tutti i progetti scientifici. Il 26 marzo 1958 il Comitato, che comprende Isidor Rabi, Jerrold Zacharias e altri, produce il presente docuento, che fissa possibilità e limiti tecnici della ricerca spaziale. L’interesse di questo campo d’indagine risiede in 4 tipi di motivi:

 

 

  1. Curiosità umana, ed esaurimento degli spazj terrestri come campo d’indagine;
  2. Sicurezza, essendo necessario evitare che altri paesi si servano delle scoperte in questo campo col fine di danneggiare gli USA;
  3. Prestigio internazionale;
  4. Raggiungimento di una posizione da cui è possibile svolgere ulteriore ricerca sulla terra, sull’atmosfera, sull’universo.

Bisogna immaginare di scagliare un sasso imprimendogli una spinta di 24.000 km/h: in questo caso esso cadrebbe di là dall’Oceano. Con una spinta di 29.000 km/h farebbe il giro della terra tornando al punto di partenza, per proseguire il viaggio, e così via: la sua caduta coinciderebbe con la linea di curvatura della terra, e il sasso non cadrebbe mai: si direbbe che è entrato in orbita. Continua a leggere