Archivio | chi ha paura di virginia woolf? RSS feed for this section

618. Scheda: Albee, “Chi ha paura di Virginia Woolf?” (1962).

2 Set

Edward Albee (1928), Chi ha paura di Virginia Woolf? [“Who’s afraid of Virginia Woolf?”, 1962], trad. Ettore Capriolo, A. Mondadori, “Gli Oscar” L 206, Milano 1975. Pp. 121 + ìndice + catalogo.

Scena dal film (1966) di Mike Nichols con Elisabeth Taylor nella parte di Martha e Richard Burton nella parte di George.

Dramma in 3 atti (I. Giochi e divertimenti; II. Valpurgisnacht; III. Esorcismo) con 4 attori, il professore universitario George, 46 anni, storico; sua moglie, Martha, 52 anni ben portati, figlia del rettore della locale (New Carthage) università; e i giovani Nick, biologo, 28 anni, e Honey, 26, sua insignificante moglie, fragile e bruttina. George e Martha rientrano a casa alle 2.00 del mattino, piuttosto brilli, reduci da una festa alla quale hanno consciuto Nick e Honey. Nick è in predicato per venire ad insegnare nell’università, e il tirannico padre di Martha ha raccomandato ai due di essere gentili con la giovane coppia. E’ per questo che nonostante la tardissima ora Martha li ha invitati a raggiungerli da loro. Il rapporto di forze nella coppia dei più anziani, squilibrato in favore di Martha, è invertito rispetto a quello che tiene insieme la coppia più giovane. Il rapporto tra George e Martha è infernale, e i due non si curano di farsi trovare dai due giovani nel bel mezzo di un litigio. Quello che George non vuole è che Martha parli loro del bambino, ossia di loro figlio Jim, che ormai è grande, compirà 21 anni l’indomani, e per l’occasione verrà a trovarli. Durante la lunghissima visita Martha civetta in modo patetico con Nick, bel ragazzone biondo, un vincente nella lotta per la vita. Non come George, che è consapevole di essere un perdente, e che ha deluso le aspettative sia di Martha sia del di lei padre quando si è trattato di dimostrarsi in grado, trovando finanziamenti per l’università, di prendere il posto del vecchio. George è rimasto professore associato, e non ha mai fatto carriera. Continua a leggere