Archivio | maggio, 2016

876. PULCHERIA, Atto III., Scena III.

26 Mag

Scena III.
PULCHERIA, LEONE, GIUSTINA.

PULCHERIA.
Signore, e a che qui rendervi di nuovo? E’ l’impazienza
D’aggravare i miei spasimi con la vostra presenza, Continua a leggere

875. “La macchinazione” (D. Grieco).

20 Mag

L’ho visto jersera (spettacolo delle 22.00.), in una sala in cui c’eravamo solo io, le poltrone, una ragazza e un ritardatario, che però è pure uscito in anticipo. Non so come stia andando, se stia avendo il successo che merita (dubito). E’ stato girato nel 2015., l’uscita è stata il 24. marzo, dunque ha meno di un mese di distribuzione nelle sale. Ma alla fine dei conti m’importa solo d’averlo visto. Continua a leggere

874. Vidali, “Capricci serj delle muse”, M DC LXXVI.

18 Mag

873. PULCHERIA, Atto III., Scena II.

17 Mag

Scena II.
PULCHERIA, GIUSTINA.

PULCHERIA.
Giustina, e che ciò m’ìndica, e di che ritirate
Le nozze audace intimida, da lui stesso auspicate? Continua a leggere

872. PULCHERIA, Atto III., Scena I.

16 Mag

ATTO TERZO.

Scena I.
PULCHERIA, MARZIANO, GIUSTINA.

PULCHERIA.
Ve l’ho detto, il mio ordine; Signore, che si faccia
Tutto il cuore a proteggermi da quel che lo minaccia, Continua a leggere

871. PULCHERIA, Atto II. – fine.

14 Mag

Scena III.
MARZIANO, GIUSTINA.

MARZIANO.
Pericoloso spirito! E quanto poche pene
Gli costerebbe il togliere fede e amore ad Irene! Continua a leggere

870. PULCHERIA, Atto II., Scena II.

13 Mag

Scena II.
MARZIANO, ASPARE, GIUSTINA.

ASPARE.
Signore, insieme a metterci riuscì il vostro suffragio;
Quanto a cent’altri facile non è, v’uscì con agio; Continua a leggere

869. PULCHERIA, Atto II., Scena I.

12 Mag

ATTO SECONDO.

Scena I.
MARZIANO, GIUSTINA.

GIUSTINA.
Fatta pertanto autocrate la gran Pulcheria fu,
Signore?

MARZIANO.
S’ebbe a rendere giustizia alle virtù. Continua a leggere

868. PULCHERIA, Atto I., Scc. III.-V.

9 Mag

Scena III.
IRENE, LEONE.

IRENE.
Signore, non parlate;
Che debba io rivolgervi la parola aspettate? Continua a leggere

867. PULCHERIA, Atto I., Scene I.-II.

7 Mag

PULCHERIA.

ATTO PRIMO.

 

Scena I.
PULCHERIA, LEONE.

PULCHERIA.
V’amo, Leone, e chiuderne non voglio in me il segreto:
Fiamma alla mia consimile non pone al dir divieto. Continua a leggere

866. OTONE, Atto V., Scena VIII.

6 Mag

Scena VIII.
OTONE, ALBINO.

 

ALBINO.
Aspettano, Signore, in Campidoglio;
E il Senato in quest’attimo al completo vi muove Continua a leggere

865. OTONE, Atto V., Scena VII.

6 Mag

Scena VII.
OTONE, PLAUTINA, FLAVIA.

OTONE.
Donna, detto dei crimini di Lacone vi fu?

PLAUTINA.
L’ho saputo in quest’attimo, mio padre non è più. Continua a leggere

864. OTONE, Atto V., Scena VI.

6 Mag

Scena VI.
PLAUTINA, FLAVIA.

FLAVIA.
A dirvi che la collera dei superi irritata,
Ossia, piuttosto, l’invido del destino furore… Continua a leggere

863. OTONE, Atto V., Scena V.

5 Mag

Scena V.
MARZIANO, PLAUTINA, ATTICO, SOLDATI.

PLAUTINA.
Andate là a nascondere i pianti che vi sfuggono,
D’Otone le catastrofi voi come me distruggono, Continua a leggere

862. OTONE, Atto V., Scena IV.

5 Mag

Scena IV.
MARZIANO, GALBA, ATTICO, VINIO, CAMILLA.

MARZIANO.
Non più oramai cercatelo, lo vedrete apparire,
Signore, è per suo tramite che un ribelle punito… Continua a leggere

861. OTONE, Atto V., Scena III.

5 Mag

Scena III.
GALBA, CAMILLA, VINIO, LACO, PLAUTINA, RUTILIO, ALBIANA.

 

PLAUTINA.
Smentita non ho a farvene, Signora, Otone è morto,
Chiunque va appressandosi dà alla nuova conforto, Continua a leggere

860. OTONE, Atto V., Scena II.

4 Mag

Scena II.
GALBA, CAMILLA, LACO, VINIO, ALBIANA.

GALBA.
Ma pure Laco approssima. Ebbene? che novelle?
Che poteste ambo apprendere dal campo a noi ribelle? Continua a leggere

859. OTONE, Atto V., Scena I.

2 Mag

ATTO QUINTO.
Scena I.
GALBA, CAMILLA, RUTILIO, ALBIANA.

GALBA.
Temete, io v’ho a ripetere, la maestà offesa,
Per poco ch’abbia a cogliervi con lui in alcuna intesa. Continua a leggere