803. Qualcosa di scritto.

4 Feb

Bloccato a Piombino (!) per una periartrite alla spalla, o una cervicale, e non lo auguro nemmeno a un cane.

Nel frattempo scendo la costa, campando d’aria e poco più. Incontro – dico come incontri, veri & proprj – perlopiù gente di merda; ma questo era previsto, perché tutto il mondo è paese, e, come diceva un antico servente di casa Bollati, “Quando hai bisognu, tutti se n’approfittanu”. Una profezia che, in un modo o nell’altro, e in modi anche sottili, s’è sempre verificata, e si verificherà.

Tengo un diario, se non copioso, almeno puntuale, e avrò modo di diffondermi.

Ma:

  1. Piazza Dante a Pisa è praticamente identica, platonicamente e come séries proustiane, al Giardino La Marmora di Torino. I passeggiatori di cani, i cani stessi, le razze dei cani, i nomi dei cani, sono abbastanza intercambiabili. Cambia l’accento, qui hanno quella parlata sonante che uno s’immagina in bocca a un doccione, o al telamone sotto la colonna. [Sbagliano numerosi accenti: dicono mèttere, nève, &c.].
  2. Però ho scoperto una novità, per me: il numero ingente di donne che sono picchiate dal, e si picchiano col, compagno/marito. Anche professioniste, avvocate, direttrici scolastiche. Non dico di ex-tossici, sottoproletarj, &c., per cui la cosa è normale. Ovviamente, anche questo è un modo, per le donne, per dare un senso al loro ruolo e alla loro esistenza. [Leggo PPP, scritti di politica & società, notazioni catervatim sulla ‘nuova’ – anni ’60/’70 – concezione dei rapporti di coppia. E’ OBBLIGATORIO avere un ‘uomo’, una ‘donna’, sin dalla più tenera età. E’ chiaro che dati certi presupposti (a) ti becchi quello che è a tiro, che difficilmente andrà bene; (b) lo farai solo per dovere sociale. Così nascono (altra ossessione di PPP) bambini non voluti, “quelli che sarebbero dovuti morire”, tenuti in vita – depressi o aggressivi, ma sempre in modo odioso, spiacevole – dalle convenzioni e dalla medicina. Mi sono seriamente chiesto se r* mi volesse. Sicuramente qualche anno dopo s’è pentita, ma prima? E’ vero anche che non sono così malato. Mi fa solo un po’ male la spalla sinistra].
  3. A Pisa ho anche scoperto che le donne solitarie tutti i cazzi sono i loro. Almeno a Pisa. Chiaramente sono dovuto scappare, chissà con che accuse infamanti alle spalle. E dire che è tutto vero!
  4. Uno mi ha detto che di per sé è convinto che anche i frocj possano adottare bambini, e volergli bene, ma un bambino che ha due babbi? E poi se a scuola lo sfottono, e lo mettono su youtube? Questo che me l’ha detto faceva la vita fino a due anni fa, finché s’è messo con una donna, e adesso hanno una bambina. Tutte le facilities e gli ammortizzatori sociali sono stati attivati grazie a questo, & è come se non fossero mai stati i disutilaccj che erano. Chiaramente, ogni tanto si menano, ma perché no, se finiscono menate anche magistrate e direttrici di case di moda? E: Sarà mimetismo borghese, o non piuttosto lumpenborghesismo? E anche: Ma non è tutto molto molto nojoso?
  5. Ho visto anche cose belle, belle facce affabili, cose che mi hanno esaltato. Come termini cronologici, direi che le più attempate tra queste cose risalgono all’inizio del mondo, mentre la più recente aveva almeno quattrocentocinquant’anni. (Ma anche i Mori di Livorno sono brutti. Ho fatto anche qualche notazione sul perché e percome del ‘600 toscano, architettura e statuaria, ma ne sono geloso, e tengo tutto per me).
  6. Cara Rossana, in altre circostanze dovrò andare avanti col Breve, che è lì che aspetta d’essere re-improvvisato, un po’ alfierianamente, un po’ alla Francesco Gianni. Solo che la connessione non arriva dappertutto. Non posso comunicartelo su fb perché mi hanno sospeso, e mi chiedono una carta d’identità. E io non gliela do.

https://i2.wp.com/www.oldbookillustrations.com/wp-content/uploads/2016/01/quasimodo-pillory.jpg

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: