733. 58.

18 Dic

58. Ma – mi obietta il mio cattivo genio, l’avvocato del diavolo – non hanno significato nemmeno le immagini che riferiscono brani di conversazione, incontri, discussioni?, domanda a cui è semplicissimo per me rispondere, precisato doverosamente che mi riferisco, in questa fattispecie, essenzialmente al Suo solo ed unico caso, dunque fuor d’ogni universalità, con un No senza ripensamenti: e qui mi conforta non solo la qualità intrinsecamente infida delle immagini, ma anche e soprattutto la qualità della Sua indole rara, del Suo genio del Suo talento; il quale non è tanto selvatico, già l’abbiamo detto e (forse) non lo ripeteremo, da indurLa al sequestro dalle genti, ma non è nemmeno sufficientemente espansivo da consentirLe mai di esplicare in pieno pensieri e sentimenti e intenzioni, nel corso di conversazioni o di scambî comunque diretti: è indole, dirò di più, ma non solo: è anche, caro Amico, consuetudine con la penna, e questo fatto è causa efficiente, per il principio di necessità che nega totale equipollenza a due fenomeni producentisi all’interno dello stesso sistema, che Ella possa trovarsi, esclusivamente non dico, in generale, perché sarebbe assurdo, ma per la parte importante ed essenziale questo sì, e lo dico, e lo ribadisco, innanzitutto in quello che di sé ha lasciato per iscritto; laddove la prefata consuetudine, ed ossessione, quasi, non si fosse manifestata, o si fosse manifestata con minor, o molto minor intensità, confinandosi modestamente nei limiti della subsecività e non ambendo ad alcun maggior campo d’espressione, esplicandosi in poche righe laddove Lei, ragazzo mio, s’è spiegato su un’Amazzonia di pasta di legno e cellulosa, bene, in quel caso non avrei esitato a conferire importanza allo stralcio di conversazione che nel 1997 La tenne impegnata con quella Minona Flakes o Farkes (?, se ben scrivo, non me ne ricordo bene e non ho le pezze d’appoggio sotto mano), o al video allucinante (altra registrazione di servizio) con la megarissa presso il locale Vulture, testimone del torbido 1999, iniziata con il camionista fino a coinvolgere la totalità degli altri presenti, o ad altri testimoni, teoricamente più animati e interessanti, ricchi d’informazione e succosi dei Suoi opacissimi esordî in video, ma di fatto in nulla più significatìvi o pregnanti o istruttìvi; Lei essendo scrittore da capo a piè, per quanto conversatore, non dico di no, dotato di una sua brusca piacevolezza, e dunque non essendo il vero Lei rinvenibile in quello che ha detto o fatto o manifestato in circostanze le più comunali e meno significative (ci pervenne, in plico anonimo, una registrazione che s’annunziava come quella del Suo coito con un giovane mate universitario; ma non Si preoccupi, l’abbiamo distrutto senza visionarlo).

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: