679. 4.

18 Dic

(4). Qualunque cosa sia indotto a credere dall’ultima parentetica, La scongiuro, non S’allarmi: anzi, già che siamo in argomento, consenta a prender nota che presso la sig.ra Wheeley, née Alexandra Arne, C.O. Box 23211 San Francisco, zia materna del Suo ex-compagno di camera al college, Sam Wheeley, sono tuttora custoditi (come ha confermato una telefonata della mia segretaria, sig.na Mariella Baudracco, di non prima di jer pomeriggio, h. 15.40 incirca) in luogo asciutto e riparato faldoni 18 contenenti gran numero di componimenti Suoi, tra cui un grosso mazzo di Experimenta metametrica, comprendenti carmi quadrati, sonetti retrogradi in inglese e latino, componimenti in eco, molti epigrammi, tragedie 5 in distici, libretti 2 per musica (comici; rimasti allo stato d’abbozzo), capitoli quadernarj e in settima rima incatenata, rime burlesche anagrammatiche ghematriche enigmistiche, poemi 4 in sciolti tra cui una Masada, 1 poema in endecasillabi gliuommerati, varj e numerosi frammmenti, 35 grandi pindariche, 8 inni, tutta opera e cosa Sua, e recuperabile in qualunque momento Ella desìderi, pagando ben s’intende le spese postali; donate invece all’Università di Athens, Facoltà di lettere, come fondo — destinazione non spiegabile altrimenti che col rifiuto di Harvard e la compiacenza di quest’altro Istituto, disponente di maggiore spazio per ospitarLa — risultano molte carte non costituenti opera organica ma, data l’unità d’argomento, titolabili nel complesso come “Appunti di fonologia”, più una quantità di sunti e materiale erudito, tutto d’interesse esclusivamente letterario, come praticamente qualunque cosa Ella abbia seminato in giro di proprio, eccettuato, volendo, un curioso prosimetro, in due parti di rispettive cc. 1630 + 2480, suddiviso teatralmente in “Prologo, 5 Atti & un Epilogo”, per un totale di 70 “Quadri”, dal titolo Il Carlo Marzio, ovviamente di qualche attinenza con la disciplina nella quale S’è tanto controvoglia laureato; e quest’ultima Sua opera, apparentemente uno scherzo colossale, o capriccio, che tuttavia secondo Sam Wheeley doveva essere destinata a un ciclo di pubbliche letture, è custodita, benché non ancòra catalogata, tra i ms. della NY Public Library, sez. Teatro; mentre sussistono a stampa, e sono stati pertanto più facili (ma non sempre) da reperire il frammento di “poema d’appendice”, se ben intendo, Railway, interrotto al X canto (o fogliettone), ospitato su tre giornali universitarj, e una versione in distici inglesi da Nonno; mentre della Sua opera più appariscente, la sagra scenica Carmenta, in 7 giornate, altra opera Sua di cui purtroppo ho solo notizia, non rimane nulla, com’Ella sa, data la Sua idea, certo sdata, mai però in precedenza realizzata, di farla rappresentare (abusivamente, e in un abusivissimo teatrino di legno eretto alla breve in Central Park, di notte e quasi a lume spento) e di dar fuoco al teatro e a tutto quanto conteneva, eccettuàti fortunatamente spettatori, orchestrali, attori e autore, immediatamente al termine della VII giornata: naturalmente il poema con la partitura doveva rimanere, e rimase, divorato a sua volta dalle fiamme, e in questo caso è il solo mio rimpianto, e la mia curiosità frustrata, a spingermi a prenderne nota.

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: