670. Augurj a Rossana Vecchio.

26 Nov

Riempitìvi l’acrostico richiede
Ove men di quattordici ha le lettere:
Sicché un AUGURJ o A TE v’ho da frammettere
Secondo quel che al caso meglio siede.
Altro con te, oh ROSSANA, farsi crede:
Non glifo difettando, ecco il deflettere
A me da questa norm’uop’è permettere:
Verso  render per grafo! e ciò si vede.
Ecco svelato il senso del sonetto
Ch’hai qui, in virtù non di mio inane affanno,
Certo, ma non perciò meno perfetto:
Hai toccato via via ogni compleanno
In modo ch’esso fosse a te confetto;
Ora, e per questi, e altri settantun anno!
Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: