623. Capriccio XXXI.

4 Set

Piscio.

A che occultar nell’ombra degli androni
L’escreto delle reni, oh pisciatori,
Quando a svelarlo bastano fetori,
Più brutti che in sé i sessi e le minzioni?
All’ombra di Piramidi e Mennoni
Neghi Erodoto adesso i suoi stupori;
Laurei l’Apella, tratto a questi afrori,
Non più soltanto in faccia ai Faraoni!
Che mingj occulto, se sta il piscio spaso?
Non contenta che a mezzo gli Esculapj
Vescica sgonfia, e puzza sotto il naso!
Se al premito gagliardo in te non capi,
Si mostrino, mancando più atto vaso,
Ciornie grondanti, & lubrici Priapi!
Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: