Archivio | 14:12

558. Il contribuente.

1 Lug

http://rollingtobacco.files.wordpress.com/2010/03/blue_ridge-e1268868212761.jpg

La busta da 50 gr di Blue Ridge, attualmente - a quel che mi si dice - uscito di produzione.

Troneggiava precedentemente tra tutti gli altri, per pregio e costo, il Golden Virginia; inteso come quel tabacco che, nella versione forte, si presenta con quella busta richiudibile con comoda cerniera a pressione, verde con le scritte gialle. Io faccio riferimento sempre alla versione forte, perché è quella vera: infatti le versioni light, che tra le sigarette confezionate trovano anche la formulazione mild, insomma le meno forti, sono sempre lo stesso tabacco, ma sottoposto a cincischiamenti chimici tali per cui il principio attivo (la nicotina, quel veleno vischioso color miele scuro di cui le foglie del tabacco sono intrise) risulta ridotto. In tutti i casi, salvo quello del Drum giallo, che è il mild dei Drum, ma che risulta da una miscela di tabacchi diversi; laddove l’azzurro e il bianco, che infatti è cattivo, sono le artefatte versioni leggera e leggerissima del blu, che rimane il re dei tabacchi da sigaretta. Continua a leggere