477. Precisazione.

13 Nov

Ero convintissimo di aver postato su nazioneindiana, nella fattispecie qui, una risposta di rassicurazione al sig. Carrino, che s’era offeso per essere stato incluso nel tag “recchie” del mio blogroll. Non credo affatto che esso commento sia stato censurato, perché non conteneva – anzi – nulla in sé d’offensivo; ma qualunque sia il motivo, adesso non risulta in nessun modo quello che ho ritenuto di dover fare e dire di aver fatto in séguito alla lamentela di esso sig. Carrino.

Ho naturalmente tolto il suo link dal blogroll, nel quale, può starne certo, non sarà mai più reinserito, sotto alcuna categoria; ho messo i suoi commenti tra gl’indesiderati, in modo tale che non ci siano mai più occasioni di screzio, malinteso od offesa; e ho ritirato la mia già espressa intenzione di léggere almeno uno dei due libri che ha fatto correre in sulle stampe: non leggerò, mai, né l’uno né l’altro.

In questo modo spero di aver reso la pace al sig. Carrino, ci sia stato o no equivoco tra noi.

Mi limito a precisare, anche, che la mia notazione circa la sinforosità del poco che l’estensore dell’articolo di NI ha fatto intravedere – a me che non l’ho letto, né mai lo leggerò – del primo libro di esso sig. Carrino, non poteva comportare alcun’offesa nei confronti dell’autore, com’è nelle parole stesse. Tuttavia l’autore ha detto di esser “passato sopra allegramente”, quasi prova di stoicismo, sul mio “sinforoso” (che ha peraltro vòlto al femminile, enfatizzando l’uscita di genere sbagliato: sinforosA; e che c’entra, di grazia?).

Solo questo è sufficiente a farmi serenamente chiudere sin d’ora i rapporti e col sig. Carrino, nei confronti del cui “lavoro” non potrei mai indurmi ad avere il “rispetto” che con tanta jattanza pretende da me, e con quello che il sig. Carrino scrive o fa.

Ci sarebbe molto da dire e da ridire sul vizio antico degli autori che si gettano a scrivere e, peggio, a pubblicare prima di aver imparato a léggere, quantomeno, o servirsi d’un dizionario, ma per il sig. Carrino & seguaci sarebbe veramente troppo. Mi limito, nella fattispecie, a notare che se un disguido può avvenire, tra me e il sig. Carrino, per quest’assurda causa, chissà nel futuro quanti e quali e chenti altri equivoci non si produrrebbero.

Mando pertanto con la massima serenità a quel paese il sig. Carrino, con tutto il suo “lavoro”.

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: