447. Il compianto.

11 Nov

Tash prova nostalgia di Gino Tasca, e linka il primo pezzetto di tre che compongono l’ultimo post scritto dal Tasca prima di morire. Il secondo pezzetto è una risposta data a tash stesso, ma tash non lo cita (peraltro all’epoca avevano continui scontri; non è che retrospettivamente tash sembri pitiless nei confronti del compianto Gino, è che proprio non si capisce perché cazzo l’andasse a léggere, mai l’avrebbe capìto); e verso il fondo dei commenti c’è anche il brevissimo, cinico intervento di un anonimo che risponde alle sollecitazioni degli affezionati lettori a farsi ri-léggere: “magari è morto”. Seguendo il link di tash sono tornato sul blog, ho riletto l’ultimo intervento, e poi ho letto anche più sotto, per esempio questo post sulla funzione del blog – Gino era scontento del blog, non aveva avuto le risposte che aveva supposto ci sarebbero dovute essere; pensava ad un blog, leggete, che servisse ad accendere fuochi nella steppa, e che facesse sì che il fuoco si comunicasse, e sempre nuovi fuochi si accendessero. Non credo ci potesse riuscire, ormai, perché aveva un tumore maligno e in pochi giorni se ne sarebbe andato; faticava a far tutto, anche a scrivere. Ma in fondo ai commenti di questo post da me testé riletto c’è un altro intervento anonimo: “quando muori, gino?”.

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: