431. Colletet. Sezione XI.

9 Nov

SEZ. XI. DEI SONETTI LICENZIOSI E LIBERTINI.

 

Dato che, come ho detto qui sopra, il Sonetto dev’essere composto di due Quartine uniformi, vale a dire di due rime sole, non c’è chi non ritenga che coloro che violano sempre questa regola prescritta dagli antichi Maestri dell’Arte compongono Sonetti che si possono giustamente chiamare Sonetti irregolari, licenziosi, o libertini. Metto in questo novero quasi tutti i Sonetti del nostro illustre Confratello Accademico François Mainard, la maggior parte dei quali sono composti di due Quartine che sembrano essere sempre in perpetua guerra tra loro, poiché non s’accordano mai nelll’unione delle rime, e rimano sempre in modo diverso, e come a dispetto l’una dell’altra. Me ne sono talvolta lamentato con lui personalmente. Ma in tutta giustificazione egli allegava due sole cose: la prima, che Malherbe aveva fatto la stessa cosa; e la seconda, che la rima essendo di per sé tanto difficile, sarebbe una sorta di tirannia volerla raddoppiare nel Sonetto, che gli pareva più libero e più bello senza questa severa costrizione. Ma io rispondo che tra i Sonetti di Malherbe, non essendovene forse più d’uno, o due, in cui si sia dispensato da questa regola così essenziale e così necessaria, quest’unica licenza non è in grado di mandare in prescrizione una legge così importante, e così puntualmente osservata in tutti i tempi dai Francesi, e dagli stranieri, per stabilirne un’altra nuova. A ciò Mainard poteva anche, mi sembra, aggiungere che se ne trovano ancòra molti con questa stessa licenza tra i Sonetti di Jean-Antoine de Baïf per la sua cara Francine. Testimone il XIII Sonetto del Libro II, che comincia così:

 

Bien que la pasle peste à Poitiers endommage. Benché a Poitiers la smorta peste infurj.

 

Come il XIV, il XV, il XVII, il XIX, e molti altri ancòra, che hanno l’identico difetto di rima. Infine, che lo stesso Ronsard, per quanto rigoroso fosse su questo punto, vi è incorso, forse per disattenzione, in alcuni dei suoi Sonetti, come in quello che dedica ad Amadis Jamyn:

 

Trois temps, Jamin, icy-bas ont naissance. Tre son le età, Jamin, che nascono quaggiù

 

Per quanto riguarda la difficoltà della rima, non deve essere valido impedimento ad un bello Spirito, poiché è vero dire che chiunque scriva, scrive per la propria gloria; e che, la gloria essendo un tesoro rarissimo e difficilissimo da conseguire, bisogna affaticarsi molto per pervenire a questa nobile e preziosa acquisizione. E poi le belle rose di Parnaso non si raccolgono senza spine. Così, avendo torto Mainard di compiacersi di queste ragioni apparenti e speciose, i suoi Mani mi perdoneranno, loro piacendo, se chiamo questa sorta di Versi Epigrammi, piuttosto che Sonetti, poiché non ne hanno il carattere specifico. E in effetti l’orecchio è talmente abituato alla dilettosa cadenza unisona delle due Quartine del Sonetto, che i meno intendenti della nostra Arte vi trovano inspiegabilmente qualcosa da ridire quando si presenta questo difetto. È anche per questo motivo che questo genere di Sonetti libertini è stato giustamente condannato da tutto il Parnaso intendente e raffinato, come nota dilettevolmente Paul Pelisson nella sua bella Storia dell’Académie Française.

Alcuni si sono presi licenze ancòra maggiori nella rima del Sonetto, come ho verificato tra quelli di Joachim du Bellay, dove s’incontrano due rime sole. Comincia così:

 

Dieu qui changeant avec l’obscure mort

Ta bien heureuse, et immortelle vie.

Dio che cambiando con l’oscura morte

La tua felice, & immortale vita.

 

Infatti l’Autore gioca fino alla fine su queste due parole, vita e morte, di cui si serve come sole rime.

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: