405. Il Male.

27 Ott

Va bene, stamani dovevo andare a farmi assegnare un altro medico della mutua, perché la dottoressa che avevo scelto, solo per il fatto che era in zona molto centrale, prima che ne avessi bisogno la prima volta, si è ritirata, e quello che l’ha sostituita mi ha detto che comunque il trasferimento devo farlo. Insomma, già che c’ero, mi sono fatto consigliare il medico di famiglia da qualcuno che mi sembra goda ancòra di buona salute, e prendo quello.  A me è ignoto se all’Asl di v. s. Donato siano aperti, nel pomeriggio; se sì, bene, sennò faccio tutto domani in giornata.

Ma stamani ho fatto tardi, e non volevo andare e saltare il pasto, sicché ho potuto verificare che effettivamente la febbre, che la mattina appena alzato non ho, comincia a salirmi puntualmente dopo mangiato, e credo sia anche bella alta. Molta tosse non ce n’ho, quella che ho è bronchiale e mi pare tutta strascico della vecchia influenza, non ho mal di gola, non mi cola il naso. A fronte di ciò ho mal di ossa, fitte ovunque, e appunto una febbre piuttosto alta.

Zuppa, totalmente, la testa di sudore notturno, e la sola parte superiore del petto, stamane mi sono alzato chiedendomi se stessi bene o male – ma stavo bene, ero solo bagnato alla testa; ed è ormai la seconda mattina che mi alzo così.

Zounds.

Odio dirlo, ma ciò m’accora, perché l’operatore che ha avuto la tbc, e che forse ha avuto una ricaduta, m’aveva detto, prima di mettersi in mutua, che aveva addosso questa strana sudarella – per la verità piuttosto abbondante – al risveglio tutte le mattine.

Tengasi conto del fatto, però, che la sua dev’essere stata una ricaduta o una recidiva, che, come doce l’Introzzi, non sono la stessa cosa se non per il fatto che sei in merda uguale; io non posso avere una ricaduta, ma potrei essere appestato a mia volta.

Ubbidirò alle buone norme di convivenza sociale, ovviamente – ci mancherebbe -, e non farò la Maria la Tifoidea della situazione; e finché non so di che cosa si tratta, mi svito assai prudentemente da cene, da pranzi, da serate danzanti & da serate alcoliche. Trovata, grazie all’ajuto di qualche luminare, la causa del Male, o aspetto l’immancabile guarigione, o riprendo, appunto, le serate alcoliche, le serate danzanti, i pranzi, le cene, alitando insistentemente in muso a tutti i convenuti (pare che il top della contagiosità per un soggetto del tutto non curato non superi i 10-15 individui l’anno, non è proprio un granché).

Tutto considerato, l’unica cosa che riesco a pensare è che proprio non mi va.

Insomma, mi tocca.

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: