389. Notizia XVII.

19 Ott

MARTE. SVL PIANETA ROSSO C’È MOLTO GHIACCIO.
Le fulve arene, che al vicino Sole
Prendono tinta, e si direbbe pure
Del fuoco vivo le più vive arsure,
Celano geli; & io non ho parole.
Come un cuore d’amante che si duole
Preda alle contraposite sue cure,
Gelano, ardono in uno le radure
Rosse che mano non sovviene o cole.
Vivo così, benché ridotto in cenere,
Fuoco al cuore al suo amore empio comparte
L’amante, e agli occhj suoi lagrime tenere;
Ma così, mal vivendo, si diparte;
Mentre forse, così mutato in Venere,
Vive, poco per quanto, il morto Marte.
Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: