374. Capriccio XVI.

15 Ott

TASCHE BVCHE.
Liso, cadente, & con le tasche buche,
Eroso dalla fame, sforacchiato
Da tarme, mezzo morto, stralunato,
Tutto un crowl in & out di tarli e ruche,
Quasi ai miei lai un agmine di nuche
Opponesse il suo no, ecco, ho declinato
Più offerte di denaro, a me allungato
Per pietà, senza impegno. Con festuche
Stuzzicadenti e fichi molli in certa
Discesa a breve termine restassi
Sdrajato tutto il giorno su qualch’erta,
Movendo pochi, & indolenti i passi!
Non so cosa mi piglî; mi sconcerta
Talora il dono, quasi onta provassi.
Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: