366. Capriccio VIII.

15 Ott

SVDOKV.
Mentre tento forzare i miei neuroni,
Santi lorenzi ormai cotti alla griglia,
Oh la stizza mariuola che mi piglia,
Oh che di spettri amplissime legioni:
M’ingombrano le circonvoluzioni,
Labirinto di cerebral poltiglia,
E ogni spettro sembianze dieci piglia,
E i minuti concessi mi fa eoni.
Mi dico con ragione che di certo
Se l’intelletto sano è imperturbato,
Quale il genio provò mai disconcerto?
Colpa ne ha il mondo, porco, empio, & dannato,
Le cui piaghe entro me riaprirsi avverto
Quando ho il pensiero in alcunché occupato.
Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: