301. Programma.

16 Set

A me il blog m’ha stufato; non da oggi, chiaramente, ma oggi è il giorno giusto per dirlo. Così ho deciso di darmi tempi, in modo da concludere in tempi non lunghi il mio rapporto – sdrucito e discontinuo, ma dalla durata complessiva abbastanza impressionante – con la rete. Dal momento che il blog, finora, doveva servirmi [e non sempre c’è riuscito] per levarmi alcune soddisfazioni di minor conto, tutte relative alla scrittura, del tutto indipendentemente dal fatto che ci fosse qualcuno a léggere, e da chi fosse nello specifico, è del tutto conseguente che non sarei andato avanti per sempre.

Anche perché in sé il blog non è una cosa che mi serva: non è un lavoro, in primis, secundum non sono per nulla propenso a servirmi di questa superficie a scopo rapporti umani.

Il blog in questi giorni dovrebbe essere riflesso, puro e semplice, di un ultimo esperimento; consistente nel dar fondo alle letture, e alle scritture, che ancòra sento di avere in sospeso. Chiaramente non riuscirò a fare tutto, ci mancherebbe; ma mi aspetto di dare (a chi non so, e poi non ha importanza – a nessuno, o a me, che poi è la stessa cosa) uno specimen di quello che sarebbe dovuto essere se la mia fosse stata una vita degna di questo nome, e non il triste obbrobrio che è.

Una vita mancata implica anche una scrittura mancata; questo chi viene a leggermi lo sa già, e non c’è bisogno di nessuna spiegazione. Ma come non ci si può ridurre a mera esistenza vegetativa, senza nessuna attività sentimentale, così non è possibile, per chi ha avuto inclinazione per la scrittura, e ha avuto modo di coltivarla – del tutto privatamente – per lo spazio di tanti anni, eliminarla completamente dai proprj orizzonti da un momento all’altro. Ci vuole uno sforzo mirato.

Mi ero detto, in prima battuta, che mi sarei dato tempo fino alla fine di settembre, ma a parte il fatto che manca anche abbastanza poco, dopo la fine di questo esperimento non è che mi rimarrebbe chissà che da fare: dunque ho optato per la fine di ottobre. Per quanto riguarda questo mese intendo arrivare fino al post n° 1000, tanto per cominciare; sapendo che altrimenti non mi sarebbe possibile, pòsto questi sonetti, che fanno massa e mi richiedono comparativamente poco tempo – questo è il motivo per cui c’è stata questa relativa inflazione di post, nei giorni scorsi. 

Dopodiché, entro la fine di ottobre, volevo concludere tutti i discorsi iniziati, e mantenermi – e questa è la cosa più interessante – disponibile a tutte le scritture che incrocio, soprattutto casualmente, tramite i soliti ritrovamenti; e a quelle che avrei già dovuto conoscere, e a cui non mi sono mai dedicato dal momento che altre cose, esistenzialisticamente,  hanno avuto peso per me, e quelle cose non sono compatibili con la letteratura. Dal momento che è ormai tempo di affrontarle, queste cose, la scelta è praticamente cosa fatta. Tutto qui; & procedo.

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: