Archivio | 10:10

176. Rosa Bossi-Berlusconi (1911-2008).

5 Feb

Non di spumanti calici
La gioja ebbra saluti
Del tuo già quasi secolo
I termini scaduti;
Sul marmo in cui in quest’attimo
Tra i più ti si registra
Pirriche non t’intreccino
Le nonne di sinistra:
Solo oda la tua tomba
Il sasso che giù piomba.
*  *  *
Poiché non ti s’addicono,
E tanto più giulivi,
I giubilanti cantici,
Quanto son più tardivi;
Ma piuttosto l’attonito
Ooooh di gente sorpresa:
Non perché al capolinea
Tardi tu sia discesa,
Ma perché quella porta
S’è aperta; & tu sei morta.
*  *  *
Né a noi gaudio né lacrime
Causi la dipartita;
Ché fu per sé incolpevole
Quest’ora spenta vita.
Possa piuttosto renderci
Sulla sua discendenza
Un’ora inoppugnabile,
Più grata conoscenza.
Benché vivano eoni
Muojono i Berlusconi.