175. Varie.

19 Gen

Io su Nazione Indiana non vado quasi mai, perché ci sono troppi post, spesso troppo prolissi, nella quasi totalità dei casi — nonostante siano tutti, a vario titolo, del ramo a livello professionale — troppo corrivi, pretestuosi e scadenti. Anche quando trattano di cose d’importanza & momento, come per esempio la monnezza a Napoli. Sono sempre più sfiduciato nei confronti dell’intellettualità che si esprime in Rete. Non ho capìto, innanzitutto, per quale motivo debba rappresentare necessariamente la parte infima della categoria. Inoltre io, come scrittore barbone, già vittima di un considerevole razzismo, come posso giustificare la mia scelta di vita (come scrittore, il barbone venne da sé), dato un contesto così deprimente? Poniamo il caso che qualcuno che sia del ramo (barbonico) e che mi conosce venga un giorno a sapere come trascorro i miei tempi di connessione, io che figura ci farei?

***

Attualmente mi sono reinfilato in un dormitorio (la sospensione, per quanto lunga, è decaduta), ovviamente evitando via Carrera e strada Castello di Mirafiori, dove mi farebbero senz’altro menare di nuovo da qualche avanzo di galera. Ho incontrato, sere fa, la responsabile di passaggio. Pareva lieta di vedermi, e mi ha baciato su ambo le guance. Mi ha detto che sono libero di andare dove mi pare! Tanto, ha detto, ci sono state tante sostituzioni, gli operatori non sono più quelli di prima. In quasi tutti i casi, ha detto. A una veloce indagine, tuttavia, è saltato fuori che Valter e Federica sono ancora a strada Castello; Andrea è invariantemente a Carrera. Federico l’ho incontrato io alle Ghiacciaje. Insomma, non è cambiato un cazzo. In compenso non sono riuscito a estorcere a nessuno l’informazione fondamentale: che fine ha fatto la Scarpellino? Ho chiesto alla referente se adesso è passata agli ufficj, come mi era stato detto, ma mi ha risposto: “Non lo so”. Segno che dovrò fare due pacchetti con la merda, uno per via Carrera, e uno per via Bellardi. Posto che non sia proprio uscita dalla Parella.

***

Gli scrittori hanno il difetto, perlopiù, di non essere sufficientemente tempestivi. Volgendomi indietro, mi pento delle molte cose che avrei dovuto scrivere (sotto forma di post, diario, graffito da vespasiano) e che invece ho lasciato scivolare via.

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: