Archivio | 08:57

34. Non prendete troppo freddo.

22 Dic

Mi ritrovo fuggevolmente alla Nazionale, dove ancora non mi hanno sparato addosso, per vedere se trovo una mia conoscente di mesi e mesi fa, una bibliotecaria che forse può regalarmi di qualche ajuto per la carta d’identità, testimoniando a mio favore. Non nascondo che è per me un vivissimo piacere ritrovarmi finalmente qui: il personale è osceno, ma il patrimonio librario è tutt’un’altra cosa. Peccato che la mia attuale disposizione d’animo non mi permetta di approfittarne. E poi non sono qui per leggere.

Oggi è per me l’ultimo giorno utile per fare la carta d’identità e ritirare una sommetta alla posta. Naturalmente non ci riuscirò, quindi suppongo di dover mettermi l’animo in pace. Ci si creda o no, sono oltre ogni limite. Mi sono rotto. Il cazzo, certo, ma anche più dentro, e più sopra.

Però oggi è anche il penultimo giorno che posso connettermi prima di natale. Dal momento che domani, presumibilmente, sarò troppo giù di corda per connettermi e dire arrivederci ai miei due Lettori, ne approfitto per salutarLi qui, ora.

Cia’.

d.