27. Sade.

9 Dic

Non avevo mai letto niente di Sade. Un po’ perché il porno non m’interessa — non quello scritto, cioè, se ci sono le figure è diverso. Ma comunque è una questione di preferenze sessuali. Sicché pensavo di leggerlo, magari integralmente e in francese, con taccuino e lapis accanto, per darne una lettura assolutamente rigorosa, quale può darne uno che non lo legge per scopi ad erigendam virgam — e quindi per dimostrare, implicitamente, che Sade effettivamente non è ad erigendam virgam. Approfittando del prezzo veramente ridicolo (2 euri, ma bello è che ho pagato con 5 e il librajo me ne ha dati 8 di resto!), ho fatto una scelta di mezzo carattere: ho preso l’ultimo vol. delle Opere Complete nella vecchia Newton; il quale ultimo volume contiene opere non pornografiche, ossia i “romanzi storici”, novelloni gotici, quali La marchesa di Gange, Adelaide di Brunswick e Isabella di Baviera. Al momento sono in treno di leggere (con tutto il tempo che ho, soprattutto la sera) il secondo che ho detto, cioè Adelaide di Brunswick, che è diviso in due parti, e la cui prima parte è quasi per intero illeggibile, essendo occupata per il 99% dai più astrusi e atticciati dialoghi tra i cartapesteschi personaggii. Poco più avanti assume addirittura del fiabesco, diventa persin bello quando Adelaide e la fida servente, disperse per la Germania in séguito ad un’ingiusta accusa, sono imprigionate in un castello da certi oscuri vendicatori, che dànno loro una corda da intrecciare e della terra da scavare: possono metterci quanto vogliono, liberissime anzi di metterci mesi; ma la corda servirà a impiccarle, e le fosse a seppellirle. Una cosa che mi sembra molto strana è che a un certo punto l’imperatore Federico, lui pure disperso in incognito per la Germania, a un certo punto incontra un falso commerciante, in realtà un potente astrologo, che lo invita a casa propria per un caffè. Nota bene che il romanzo (breve) comincia con le parole: «Verso la metà dell’XI secolo, epoca della vicenda che stiamo per raccontare…» (187).

Invece ho letto per intero la triste storia di Eufrasia ed Alfonso. Da questa storia, che non ha nulla di sessuale, ed è scritta con una parodia di stile acremente moralistico, si riesce tuttavia a capire un po’ della sostanza del sadismo, credo: dalle vicende di Eufrasia, variamente imprigionata, ingannata, accusata, seviziata, massacrata, avvelenata sembra capirsi che il sadismo sia una capacità di forte empatia nei confronti delle sensazioni e dei sentimenti delle vittime, unitamente ad una capacità abbastanza sconcertante e abbastanza no di godere di questi sentimenti e sensazioni. La storia è ambientata intorno alla metà del Gran Secolo, e origina da un volume di cronache sanguinolente. Assomiglia ad una novella del Giraldi Cinzio un po’ gonfiata.

Il vol. è concluso dagli appunti di S. per un romanzo, questo uno dei violentemente pornografici, non so nemmeno se pervenuto, terminato, pubblicato o no (ribadisco, sono vergine di S.), e anche qui c’è un curioso anacronismo, dovuto però alla traduttrice [Luisa Collodi] (non so che termine abbia impiegato S. nello specifico, forse semplicemente bougre, anche se non credo, perché il bougre è individuatamente il sodomita — per questo sarei portato a escludere anche sodomite, appunto): «Il cardinale de Fleury è omosessuale: fotte soltanto in bocca» (479). “Omosessuale” nasce, dopo aver conteso il passo a neologismi come “omosessuato” & sim., nel 1892.

Sade, Opere complete. La marchesa di Gange. Adelaide di Brunswick. Isabella di Baviera. Tradd. di L. Chiavarelli e L. Collodi, Newton&Compton, Roma nov. 1993(2).

Annunci

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: