CCXIX. Il mio primo morto.

21 Feb

CCXIX. Non è infrequente che qualcuno arrivi (alla fermata dell’autobus, nell’ufficio del dormitorio, alla mensa o alla coda per entrare in mensa &c.) e attacchi conversazione con qualcun altro dicendo: "Ah, tu, ma ti ricordi di WWkk Yyyxx? E’ morto". E poi le cause: infarto / overdose / tristezza / [ad libitum]. La morte di uno, che faceva il transessuale e si faceva chiamare "Bambi", tra i cinquanta e i sessant’anni, ha fatto un certo scalpore nell’ambiente, tempo fa; hanno persino messo la notizia su "Torino cronaca", quel tabloid da venti centesimi, con uno strano sottotitolo: "Il cordoglio di Lia Varesio". Dico che è strano perché è difficile associare l’idea di Lia Varesio all’idea del cordoglio, ma tant’è. — Ma questa è tutta un’altra questione. Solo l’altroieri sera sono stato raggiunto dall’indiretto annunzio della morte di una persona che ho, assai superficialmente, conosciuto — overdose, ed è una cosa che nessuno immaginava, peraltro, perché nessuno sapeva che si facesse le pere. (Io non ne sono stato sorpreso perché non mi sono mai domandato se se le facesse o no, non c’è stato modo perché me lo chiedessi). Aveva come punto di riferimento la Gran Madre, racimolava qualche soldo alla chiesa rispettiva, prendeva da mangiare dalle suore, poco distanti, o dai cappuccini sulla collina. Da ultimo sembrava essersi sistemato, cioè era stato preso sotto l’ala da una signora, e aveva anche un lavoretto. L’operatore, superata la sorpresa della notizia, ha scosso la testa e ha detto, riferendosi a queste circostanze: "E dire che si era anche tirato un po’ sù". Strano, la mia impressione è che il peggio arrivi proprio quando le più basilari impellenze sono state soddisfatte. "Era troppo depresso", ha aggiunto. C’è da invidiare la capacità dei barboni (quelli veri) di estrovertire dolori e disagi. Ci fanno una  carriera. E’ per questo che quando ne muore uno c’è come una specie di lutto nazionale.

Esprimi pure (prego) la Tua garbata opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: