Archivio | 12:10

CXCIV. Ah,

7 Feb

ho la morte nel cuore. Non mi sento particolarmente agitato, anzi pieno di una tranquilla disperazione. L’unica cosa che mi consoli, costantemente, di ogni eventuale prossima batosta, è l’idea che tanto, prima o dopo, in un modo o nell’altro, per un motivo o per l’altro, tuttociò — finalmente — finisce. Ma mi sto chiedendo che cosa dovrei provare all’idea che tuttociò finirebbe anche qualora fosse di gran lunga meglio di com’è. (Ho notato, all’ultimo scontro avuto, che proprio i nervi non rispondono. E pensare che là fuori è pure peggio!).

CXCIII. Secondo me,

7 Feb

Sirenetta, quando esprimevi diffidenza verso quel robo di heracleum, o herakleum, o haeraclaeum o come kazzo si dice, avevi torto, torto, torto. E’ molto ispirante, invece. Grazie alle ultime cose apparsevi (oggi) ho potuto aggiungere tutto quel popo’ di robaccia che adesso si trova in fondo alla pagina.

E scusatemi se è poco.