Archivio | 16:12

LIV. Complimenti a me.

20 Set

LIV. Oggi, nel primo pomeriggio, mentre mi adattavo a una sorta di riposino, e dico che mi adattavo perché infatti avrei volentieri rinunciato (ma il fatto è che non ero da solo, e mi è sempre difficile dire di no [non parrebbe, ma è così]), per non saper che fare mi sono improvvisato mentalmente un pezzo cantato, vagamente marziale ma nompertanto privo di una certa grazia — per due voci maschili e coro (e orchestra): un tema semplice che ho sviluppato come potevo, cioè (ovviamente) alla cacchio di cane, e che (altrettanto ovviamente) non posso annotare non essendomi mai preoccupato di imparare a notare musicalmente. E’ uno dei tre miei piu’ bei pezzi di musica mentale; mi fido sulla base dell’entusiasmo in cui caddi per i primi due, perché nel frattempo li ho dimenticati.